martedì 22 settembre 2015

Relazione di cura e fine vita. Spazio di dialogo fra credenti e non credenti



di Lorenzo Banducci

Lo scorso 17 settembre a Roma presso il Senato della Repubblica si è svolto un incontro organizzato da “Il Cortile dei Gentili”, fondazione che si occupa di coltivare il dialogo fra credenti e non credenti e seguita con attenzione dal Cardinal Ravasi e dal Pontificio Consiglio della Cultura,  avente come tema i principi e gli strumenti che si devono considerare alla base della relazione di cura fra medico e paziente. Nel corso dell’incontro sono state presentate delle linee guida e le proposte tramite un Rapporto dal titolo “Linee propositive per un diritto della relazione di cura e delle decisioni di fine vita”. Il rapporto è stato elaborato in due anni da giuristi cattolici e non e viene in questa forma offerto alla politica per far scaturire una riflessione e un dibattito su un tema tanto delicato.
In attesa di poterlo vedere pubblicato per intero diamo spazio sul blog a una sintesi del documento.
Ricordo che in Italia, ad oggi, non abbiamo una legislazione specifica in materia di testamento biologico.