Passa ai contenuti principali

La Rivista

Il progetto della Rivista nasce nel 2016. Suddivisa in due sezioni (dialogo e rubriche), in ogni numero vengono proposti quesiti d'ambito etico/morale, politico/sociale, ecclesiale/pastorale. 
Trovate gratuitamente tutti i numeri al link: https://issuu.com/nipotidimaritain


N. 01 (giugno 2016) - editoriale di Piotr Zygulski
Dibattito
Unioni Civili
La libertà di potersi voler bene di Omar Vitali
L’accoglienza non basta: abbattiamo lo stigma della diversità di Federico Ferrari
Intransigente, come San Telemaco di Lorenzo Nicola Roselli
Unioni civili: e adesso? di Gabriele Cossovich

Riforma Costituzionale
Amoris Laetitia
L’esperienza concreta: una risposta alla crisi della famiglia di Vincenzo Fatigati
La cautela del gesuita di Andrea Virga
Amoris Laetitia, respiro per la Chiesa di Omar Vitali
Presentazione di Amoris Laetitia di Lucas Van Looy, traduzione a cura di Marco Sergio Narducci

Rubriche
Intervista Andrea Grillo e le cose nuove di Amoris Laetitia a cura di Lorenzo Banducci
Laudate Hominem La quotidianità della Santa Famiglia nel vangelo armeno dell’infanzia di Vincenzo Romano
Rodafà De nuptiis di Stefano Sodaro
A ben vedere Il bello dell’eresia di Emanuele Pili
Umanesimo Integrale Di quale stampa cattolica abbiamo bisogno? di Stefano Gherardi
A misura d’uomo La sussidiarietà e la sfida della complessità di Davide Penna
Recensione Il Vangelo del povero peccatore a cura di Lucandrea Massaro

N. 02 (ottobre 2016) - editoriale di Piotr Zygulski
Dibattito
Testamento Biologico
Esiste un diritto a uccidersi? di Niccolò Bonetti
In ascolto del malato di Lorenzo Banducci
Islam & Cristianesimo
L’Islam è compatibile con l’Occidente? di Lorenzo Delpriori
Cristiani e musulmani, le battaglie che ci accomunano di Andrea Virga
Pregando insieme, per cogliere un raggio di comunione di Daniele Conti e Alessandro Caratto
Quei gesti che educano al dialogo di Omar Vitali
Gli ostacoli al dialogo di Francesco Macinanti
Noi musulmani italiani e l’affinità spirituale con i cristiani di Co.Re.Is. – Sezione Giovani
Diaconato
Diaconi o “Chierichettoni”? di Giovanni Giavini
Diaconato femminile: una sfida pastorale di Andrea Bosio
Maria, madre e schiava, esempio di diaconato di Giuseppe Saggese
Diaconato e ministeri ordinati femminili di Niccolò Bonetti

Rubriche
Intervista Wiebke Johannsen, diaconessa evangelica a cura di Omar Vitali
Laudate Hominem Monache con insegne sacerdotali di Vincenzo Romano
Rodafà Che cosa c’entrano i preti sposati di Stefano Sodaro
A ben vedere La coscienza nel magistero di John Henry Newman di Christian Alberto Polli
Umanesimo Integrale Cristianesimo e Islam in due “discepoli” di Jacques Maritain di Stefano Gherardi
A misura d’uomo Fede o ideologia? Una riflessione sul futuro di Davide Penna
Impressiones Riflessioni a partire dal film “Transcencence” di Matteo Zerbino
Recensione Un costruttore di pace. Il Mediterraneo e la Palestina nella politica estera di Aldo Moro a cura di Lucandrea Massaro

N. 03 (marzo 2017) - editoriale di Niccolò Bonetti

Dibattito
Genitorialità
Il padre vive nella carità del figlio di Davide Penna
Attaccamento, relazioni, sfide di Giuseppe Viola
Oltre la tecnica: il bug della tenerezza nell’inverno relazionale di Sara Genevieve Mormile
Etica e procreazione di Niccolò Bonetti
Unione Europea nel 2050
L’Europa unita nel cristianesimo erasmiano di Christian Alberto Polli
Patologie croniche e possibili rimedi in un’Europa in declino di Daniele Laganà
Il mio impegno per un’Europa federale di Giulio Saputo
Riforma Protestante
Martin Lutero, devoto nemico dell’Anticristo di Giuseppe Saggese
Cosa c’è da festeggiare? di Lorenzo Delpriori
Dal liberalismo al fondamentalismo: alcuni esiti della Riforma di Andrea Virga
Ecclesia semper reformanda Andrea Bosio
Il tesoro della Chiesa di Samuele Del Carlo

Rubriche
Intervista Franco Buzzi e il perdono reciproco tra cattolici e luterani a cura di Christian Alberto Polli
Laudate Hominem Nato nella carne, per la nostra carne di Vincenzo Romano
Rodafà La porta della stanza dei nostri figli di Stefano Sodaro
A ben vedere «Nessuna salvezza fuori dalla Chiesa»? Parliamone … con Tommaso d’Aquino di Emanuele Pili
Umanesimo Integrale Maritain, Lutero, Francesco di Piotr Zygulski
A misura d’uomo La non-appartenenza di chi lotta contro l’ideologia di Davide Penna
Impressiones Interstellar, tra egoismo ed empatia di Federico Leone
Recensione Portando Clausewitz all’estremo a cura di Lucandrea Massaro

N. 04 (luglio 2017) - editoriale di Lorenzo Banducci
Dibattito
Teologia e Neuroscienze
La neuroteologia fondamentale, una proposta di pensiero critico di Montserrat Escribano-Cárcel
Dio ha creato il cervello o il cervello ha creato Dio? di Giuseppe Viola
Libertà, anima, fede: un invito a ripensarne i concetti di Gianluca Montaldi
Per una teologia neuroscientificamente informata di Piotr Zygulski
Populismo
Un papa che ha letto Laclau? di Francesco Garrapa
Populismi, nella storia e negli spazi: la vera sfida di Andrea Virga
Aiuto, i populisti! di Emanuele Pinelli
La scommessa populista di Tommaso Nencioni
Il popolo, il mito, la storia: Papa Francesco e Maritain di Federico Stella
Come si costruisce un popolo di Alessandro Visalli
Il popolo al potere di Rocco Gumina
Cattolicità
Cattolicesimo e “Cattolicesimi”: ermeneutica di un titolo di Christian A. Polli
Credo la Chiesa “cattolica”: unità o uniformità? di Rosario Sciarrotta
Il cattolicesimo costituisce la pienezza della verità di Daniele Laganà
Cattolico ieri, oggi, domani di Andrea Bosio
Perché è ragionevole dirsi cattolici di Nicola Gioacchino Tatulli
Sulle tracce dell’identità ecclesiale di Alessandro Clemenzia

Rubriche
Laudate Hominem Sull’immagine acheropita di S.Domenico di Soriano di Marco Sergio Narducci
Umanesimo Integrale Essere cattolici nell’epoca dell’ipercapitalismo e del disincanto di Stefano Gherardi
A misura d’uomo Bene-dire la differenza: la speranza per un futuro sostenibile di Davide Penna
A ben vedere Perdere Dio per Dio. Libera riflessione su Silence di Emanuele Pili
Impressiones Silence: l’aridità che feconda di Davide Penna
Recensione Noi come cittadini, noi come popolo a cura di Lucandrea Massaro

N. 05 (novembre 2017) - editoriale di Piotr Zygulski
Dibattito
Teologia Queer
Teologia queer? di Mattia Lusetti
La santità nasce nell’amore di Mario Giagnorio
Ciò che Dio ha purificato, tu non chiamarlo più profano di Niccolò Bonetti
Verità e Ideologia
Verità o ideologia? La mistica cristiana per “salvare” la politica di Rocco Gumina
Il fallimento di Rapture, miope utopia ideologica di Matteo Zerbino
Accettare la ferita del reale di Davide Penna
Tradizione
Tradizione è sviluppo della dottrina cristiana di Christian A. Polli
Breve fenomenologia dei tradizionalismi di Andrea Virga
Tradizione, vita dello Spirito Santo nella Chiesa di Vincenzo Romano
L’essenza fluida che garantisce coerenza alle nostre vite di Andrea Bosio

Rubriche
Intervista Stefanie Knauss e la teologia queer che ci sorprende a cura di Niccolò Bonetti
Laudate Hominem Boccaccio teologo di Christian A. Polli
Rodafà In tre è meglio di Stefano Sodaro
A ben vedere Filosofi, ma a fatti: ode ai semplici di Emanuele Pili
Umanesimo Integrale Maritain e la soluzione federale per l’Europa di Lorenzo Banducci
A misura d’uomo L’essere umano: né nemico né risorsa di Davide Penna
Impressiones Inception e la Bibbia: l’idea che distrugge e la realtà che realizza di Davide Penna
Recensione Contro l’Isis a cura di Lucandrea Massaro

N. 06 (maggio 2018) - editoriale di Niccolò Bonetti
Dibattito
Etica ecologica
Proemio per un ambientalismo cristiano di Christian A. Polli
La difesa del creato: elementi di riflessione per un’attività umana sostenibile di Marco Bozzetti, Domenico Repice e Luca Sabatino
Educare all’alleanza tra l’umanità e l’ambiente di Luca Carbone
Visto da sud: la prospettiva meridiana per una teo(eco)logia di Rosario Sciarrotta
Riverberare l’Alleanza: custodire ad immagine e somiglianza di Dio di Filomena Piccolantonio

Democrazia e Finanza
Moneta unica o giustizia sociale? Un non-falso dilemma di Davide Penna
Per un servizio reciproco di Lorenzo Banducci
Verso una finanza funzionale alla democrazia di Piotr Zygulski

Sinodo dei Giovani
Fiducia, coraggio e coscienza: una profezia per i giovani di Andrea Bosio
Un sinodo dinamico e testimoniante di Giovanni F. Piccinno
La critica della ricerca: appunti filosofici ai margini del mistero dei giovani di Vito Impellizzeri

Rubriche
Intervista Bruno Bignami e l’ecologia integrale relazionale a cura di Piotr Zygulski
Laudate Hominem Liturgia e creato di Christian Cerasa
Rodafà Onnigami di Stefano Sodaro
A ben vedere La rilevanza teologica del sociale in Enrico Chiavacci di Rocco Gumina
Umanesimo Integrale Il mistero di Israele come mistero dell’altro di Emanuele Pili
A misura d’uomo Castità, povertà e obbedienza: consigli evangelici per i politici di Piotr Zygulski
Impressiones It: vedere (nel)l’altro uccide la paura del non-altro di Davide Penna
Recensione Dio è anche giardiniere a cura di Federico Ferrari

N. 07 (autunno 2018) - editoriale di Lorenzo Banducci, call for papers aperta sui temi: menzogna, crisi della democrazia, analfabetismo religioso

Commenti

Post popolari in questo blog

Io, prete. Sull'affettività dell'uomo sacerdote - Christian Cerasa

Mi è stato chiesto di scrivere una riflessione sul prete, sull’essere prete. Di cose se ne sono scritte tante e se ne scrivono tante, a livello teologico o pastorale, quindi credo che mi fermerò semplicemente a rileggere la mia vita alla luce di un aspetto che forse troppo poco spesso si sottolinea, ovvero l’umanità del prete, l’essere uomo-prete. Credo che uno degli errori grossi che è stato fatto nel tempo, sia quello di aver divinizzato a tal punto la figura del prete, da aver completamente snaturato la sua umanità o averla quasi completamente annullata. Così si è più attenti all’immagine da dare che all’identità dell’essere. Da dove partire dunque con questo esame di coscienza. Credo sia opportuna una premessa. C’è sempre molta curiosità intorno all’umanità e all’affettività del sacerdote; una domanda spesso inespressa. La gente, anche quella che al prete vuole bene, che lo stima, con cui collabora, al quale affida i figli fantastica ... si interroga ... e spesso inventa! In verit…

Curzio Nitoglia, un cattivo maestro

di Andrea Virga
Questo articolo, come quello su Don Gallo1, non avrebbe reale ragione d’essere. Anche qui, le gravi affermazioni dottrinali del sacerdote in questione non meriterebbero più d’uno sberleffo, vista la loro palese incompatibilità con la retta dottrina. E tuttavia, anche qui è il caso di un prete consacrato – e stavolta tuttora vivente – che attira proseliti, specie fra i giovani, grazie alle sue opinioni estremiste ed ereticali, con il risultato di diffondere in lungo e in largo i suoi errori. Per questo, ritengo che sia il caso di dedicare una mezz’oretta a mettere in guardia i meno provveduti, che magari preferiscono internet ad un buon padre spirituale, rispetto a questo personaggio: Don Curzio Nitoglia. Il paragone con Don Gallo, però, non riesca troppo offensivo al defunto sacerdote genovese, che aveva almeno il merito di essere molto attivo in ambito sociale e di non aver mai lasciato la Chiesa (cosa non troppo difficile, visto il permissivismo dei suoi superiori).

Commento al vangelo 19 luglio 2018: Mt 11,28-30

Lui si fa piccolo per venire incontro a noi. Grazie a ciò, accogliamo l'invito della sapienza in carne ed ossa che si fa dono nella sua debolezza: «Venite!». È la chiamata dei discepoli, il "secondo passo" che spetta a noi, dato che il primo lo fa Dio. Un «venite!» oggi ci invita a scomodarci da dove siamo, ci rimette in moto. Quel «venite» verso Lui è il tempo del presente che si arricchisce nell'attrazione verso la pienezza cristica del futuro. La proposta è un cammino, non una poltrona relax; è pur sempre un giogo, uno strumento di lavoro: si impara a essere cristiani solamente impastandosi le mani nel mondo, non poltrendo su tronetti dorati. E quel giogo accolto su di noi - che ci traina nella vita - è il legame che ci rende discepoli del miglior Maestro; è il giogo conveniente dell’amore zampillante: porta stretta per chi chiude le porte del cuore, mentre per chi lo accoglie con semplicità «rende tutto più semplice», come dice Agostino. Quel giogo condiviso del …