lunedì 11 agosto 2014

Il contributo laicale aiuta il magistero a correggersi

3. Ciò che è meno noto, e in genere riceve meno attenzione, è il ruolo svolto dai laici per quanto riguarda lo sviluppo della dottrina morale della Chiesa. E 'quindi importante riflettere anche sulla funzione svolta dai laici nel discernere la comprensione cristiana di adeguati comportamento umano in conformità con il Vangelo. In alcune zone, l'insegnamento della Chiesa si è sviluppata a seguito di laici alla scoperta degli imperativi derivanti dalle nuove situazioni. La riflessione dei teologi, e quindi il giudizio del magistero episcopale, è basata sulla esperienza cristiana già chiarito dall'intuizione fedeli laici. Alcuni esempi possono illustrare il ruolo del sensus fidelium nello sviluppo della dottrina morale:

i) Tra il canone 20 del Concilio di Elvira (c. 306 dC), che vietava chierici e laici di ricevere gli interessi, e la risposta, inquietandos Esse non , di Papa Pio VIII al vescovo di Rennes (1830), vi è un chiaro sviluppo della didattica, sia per la nascita di una nuova consapevolezza tra laici impegnati nel mondo degli affari, nonché una nuova riflessione da parte dei teologi per quanto riguarda la natura del denaro.

ii) L'apertura della Chiesa verso i problemi sociali, specialmente manifesti del Papa Leone XIII Lettera Enciclica, Rerum Novarum (1896), fu il frutto di una preparazione lenta in cui si trovava "pionieri sociali, attivisti e pensatori, ha svolto un importante ruolo.

iii) Il suggestivo seppur sviluppo omogeneo dalla condanna delle tesi 'liberali' in parte 10 del Sillabo (1864) di Papa Pio IX la dichiarazione sulla libertà religiosa, Dignitatis Humanae (1965), del Concilio Vaticano II non sarebbe stato possibile senza l'impegno di molti cristiani nella lotta per i diritti umani.

La difficoltà di discernere l'autentico sensus fidelium in casi come quelli sopra indica in particolare la necessità di individuare disposizioni necessarie per la partecipazione autentica al sensus fidei , disposizioni che possono servire, a sua volta, come criteri per discernere l'autentico sensus fidei . 

Commissione Teologica Internazionale, Sensus fidei nella vita della Chiesa

Nessun commento:

Posta un commento